News dal mondo scientifico – Mangiare frutta fresca fa bene al cuore

Il fatto che mangiare frutta fresca facesse bene alla salute era noto a tutti. Ma che le persone che mangiano più frutta siano meno soggette al rischio d’infarto è stato appena confermato in una ricerca pubblicata recentemente nel New England Journal of Medicine.

Lo studio è stato condotto dall’Università di Oxford, in collaborazione con la Chinese Academy of Medical Sciences su un campione di più di 500.000 adulti provenienti da dieci diverse località (urbane e rurali) sparse nel territorio cinese. Gli adulti selezionati per l’indagine non presentavano problemi cardiocircolatori e non si sottoponevano a nessuna terapia ipertensiva prima di iniziare lo studio, che ha avuto una durata di 7 anni.

È stata scelta la Cina per l’indagine a causa del basso consumo di frutta fresca da parte della popolazione e per l’alta frequenza d’infarti nel Paese.

I risultati dello studio dimostrano che esiste una stretta correlazione tra il consumo giornaliero di frutta fresca (prevalentemente mele e arance), la pressione sanguigna, il tasso di glucosio nel sangue e altri fattori che diminuiscono il rischio di malattie cardiache, come il fumo. In particolare, i soggetti che consumavano frutta fresca quotidianamente (il 18% del totale) presentavano una pressione massima o sistolica inferiore (di 4.0 mmHg) e un diminuito livello di glucosio nel sangue (di 0.5 mmol per litro) rispetto a coloro che non mangiavano frutta o la mangiavano raramente.

SCARICA IL PDF DEL JOURNAL OF CULINARY NUTRITION

In conclusione, lo studio condotto dalle due istituzioni afferma che una porzione giornaliera di 100g di frutta è associata ad una importante riduzione della mortalità cardiovascolare, di eventi coronarici maggiori, di ictus ischemico e ictus emorragico. Risultati molto simili si sono ottenuti nelle diverse località della Cina, dove si è svolto lo studio, e tra uomini e donne.

Uno degli autori, il Prof. Pr Zhengming Chen, ha confermato in un’intervista che un maggiore consumo di frutta fresca in Cina potrebbe evitare circa 500mila morti cardiovascolari ogni anno e un numero addirittura superiore d’ictus e d’infarti.

Dott.ssa Ilaria Proietti

JRC – Commissione Europea

Fonte: Du, H. et al., 2016. Fresh Fruit Consumption and Major Cardiovascular Disease in China. New England Journal of Medicine, 2016;374:1332-1343. Available at:  http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa1501451?query=featured_home