Editoriale – Journal of Culinary Nutrition Marzo

Apriamo questo numero del Journal con un atto doveroso: chiarire la nostra posizione sul dilagare mediatico di personaggi che senza alcuna remora veicolano messaggi fuorvianti e privi di qualunque supporto scientifico. E’ il caso della “dieta Lemme” e de l suo inventore che in varie occasioni non si è fatto scrupolo di proporsi come risolutore di patologie che interessano milioni di persone come il diabete o i Tumori. Patologie che…

Lemme lemme

Secondo il Dizionario Treccani la parola “ lemme” deriverebbe dal latino “sollemnis”, letteralmente “solenne” ma anche “sacro”, “cerimonioso” e starebbe ad indicare un modo di incedere , di presentarsi, o di agire , lento ma sicuro, ed aggiungerei, ponderato e rassicurante , in una parola, affidabile. Da qui la locuzione avverbiale “lemme lemme” che indica e racchiude in se il senso completo di tali significati. Ora, astraendo da etimologie e…

Diete – Perchè le “diete” non funzionano?

La parola “dieta” deriva dal greco δίαιτα che significa “stile di vita”. Viene spesso associata impropriamente a regimi alimentari che prevedono un apporto calorico molto basso e spesso carenti in carboidrati (la maggior parte di queste diete prevede l’esclusione di pane, pasta ecc.), ma anche di proteine come nel caso delle diete detox o di alcune diete mono alimento (es. dieta del minestrone). Questi regimi alimentari promettono risultati “miracolosi” in…

Voglio essere Chiara – A tavola con gusto: il menù taglia calorie!

La durata e la qualità della nostra vita è influenzata dal Dna solo fino al 30%. Il resto lo fa il nostro stile di vita, quindi anche cosa e quanto mangiamo. Vivere a lungo e bene vuol dire mantenersi magri per tutta la vita. E qui vi svelo il primo trucco: l’elogio della lentezza a tavola. Il senso di fame, infatti, raggiunge il cervello subito mentre il senso di sazietà…

Inulina: tutto quello che devi sapere!

L’inulina è un olisaccaride poco calorico largamente  diffuso nel mondo vegetale anche se le quantità maggiori si trovano nei tuberi e nei rizomi delle piante appartenenti alla famiglia delle Composite (Asteraceae in particolare).  Con il termine inulina, si identifica un gruppo eterogeneo di polisaccaridi idrosolubili, ampiamente diffusi in natura e utilizzati come carboidrati di riserva da circa il 15% delle piante da fiore. È una fibra solubile per cui negli…

News dal mondo scientifico – Una “dolce” causa del tumore al seno

Il junk food, o cibo spazzatura, è di nuovo sotto accusa. Questa volta ad essere sul banco degli imputati sono in particolare gli alimenti ad alto contenuto di zuccheri, come bevande gassate o salse, sempre più presenti, ahimé, nella dieta occidentale non solo americana. Già accusati di essere una delle cause di obesità e malattie cardiache, ora gli alimenti ricchi di zuccheri, e in particolare di saccarosio, sembrano avere un…

AliMenti – Figli “senza glutine”: come gestire le nuove esigenze alimentari? 7 risposte utili per i genitori

“Questo non lo posso mangiare!” I genitori con figli/e che manifestano sintomi derivanti da celiachia, intolleranze o malattie metaboliche, si trovano di fronte alla gestione di nuove e diverse necessità per il regime alimentare domestico e della vita quotidiana in generale. La celiachia, ad esempio, è una malattia autoimmune che si sviluppa in soggetti predisposti geneticamente, è la più comune in Europa e si stima che in Italia vi sia…

Stupidometro – Caramelle senza zucchero = senza kcal? Non è sempre così!

Quando si è “a dieta” spesso per riempire “i buchi” tra un pasto e l’altro si mangiucchiano caramelle… naturalmente “senza zucchero” o “sugar free”: in questo modo ci sentiamo liberi di consumarne quante ne vogliamo. Ma siamo proprio sicuri che essendo senza zucchero se ne possono mangiarne a volontà? Avete provato a leggere gli ingredienti e i valori nutrizionali presenti sulle confezioni? Sono andata al supermercato e ho acquistato alcune…

E’ solo buono o fa anche bene? – La crostata buona da vivere

La crostata è una torta di antica tradizione che con gli anni è andata arricchendosi nella forma e negli ingredienti fino ad assumere l’aspetto con cui viene oggi riconosciuta. Ne esistono varie tipologie, tra cui quella “all’alsaziana” (quando reca sulla superficie la caratteristica griglia ottenuta incrociando strisce di pasta) e la “renversee” ( preparata disponendo nello stampo prima la frutta e poi l’impasto e capovolgendola una volta cotta). La pasta…