Editoriale – Journal of Culinary Nutrition Agosto/Settembre

editoriale-agosto

Nel mondo della qualità siamo passati dalla famosa VRQ (verifica e revisione di qualità) del XX secolo allo straordinario scenario del MCQ (miglioramento continuo di qualità) del XXI secolo.

Perché questi riferimenti alla qualità?

Perché nel nostro mondo , quello della sicurezza alimentare e della Culinary Nutrition , si respira aria di qualità: proprio come quando si era passati da una logica “statica” di VRQ ad una spirale virtuosa, movimentata, in continua evoluzione ( Cucina Evolution ) ed in continuo miglioramento.

In particolare, a proposito del nostro Journal, l’evoluzione ed il miglioramento sono “continui”.

Sono “continui” perché da un messaggio statico dei primi anni, siamo passati,attraverso varie tappe, ad un netto miglioramento della veste grafica, dei contenuti, sempre più educativi ed attuali, del corpo redazionale e dell’intera struttura editoriale, tanto che rileggendo un po’ di storia del Journal non si può non condividere il paragone con la corrente di ”pensiero dinamico” riconducibile al miglioramento continuo della qualità.

Dopo questa doverosa premessa aziendalistico-sanitaria passiamo al mio messaggio personale da neo-direttore del Journal.

Al primo punto il ringraziamento al Presidente ASSIC, CHIARA MANZI, per la fiducia accordatami e per una nomina così importante.

Al secondo punto c’è però la ricerca e l’inserimento di quel miglioramento continuo sopra citato.

Nel filo rosso della qualità, già creato e sviluppato dalla Dott.ssa Chiara Manzi e dal mio predecessore Prof. Michele Rubbini, che regola e unisce il mondo della Cucina Evolution, è emersa la volontà di migliorare ulteriormente il livello dei contenuti, con altri redattori, con nuovi messaggi educativi ed altre rubriche, già di ottimo livello, con gran seguito di lettori e di citazioni nazionali e internazionali.

E quindi come cercheremo di migliorare ancora?

Dopo aver confermato e reimpostato le rubriche e le deleghe precedenti, sono state proposte ed approvate alcune nuove linee di lavoro e di sviluppo.

Tra queste:

  • L’alimentazione e la chemioprevenzione alimentare nel mondo dell’oncologia
  • Le blue zones ( le zone dove si vive più a lungo ): come si mangia e come si cucina con riferimenti allo stile alimentare e allo stile di vita in queste ”isole”;
  • La filosofia della verifica della qualita’ e della certificazione agro-alimentare…. storie italiane;
  • Microbiota, flora batterica, disbiosi: cosa c’entrano con l’alimentazione e con la Culinary Nutrition
  • Le eccellenze italiane: ogni numero un prodotto, i suoi valori nutrizionali, le regole per utilizzarlo nel modo giusto seguendo i principi e le ricette intriganti della Culinary Nutrition;
  • Un maggior coinvolgimento dei cuochi per integrare gli articoli a carattere medico – scientifico con ricette e altri consigli culinari, realizzando così quella giusta sinergia tra figure del mondo della salute e dell’alimentazione;
  • La realizzazione di un sito dedicato al Journal con la sua App e con adeguata diffusione anche attraverso i canali social;
  • Portare l’attuale Journal on-line anche sulla carta, con divulgazione allargata e per abbonamento, dopo attenta valutazione delle preferenze dei lettori.

Vengono di seguito presentati 4 nuovi collaboratori e contestualmente inseriti nel nuovo board in linea con le nuove proposte , ai quali diamo il benvenuto:

  • Dott. Giampiero Molinari, Professore ordinario di chimica agraria e docente di qualità nell’agroalimentare – consulente del Ministero politiche agricole, alimentari e forestali e del Ministero della Salute.
  • Dott.ssa Graziella Marino, Oncologa nell’IRCSS-CROB di Rionero in Vulture, dirigente ILMA (Italian Lifestyle Medicine Association).
  • Dott.ssa Annamaria Pasquadibisceglie, biologa specialista in genetica medica e nutrizione clinica, esperta di alimentazione anti tumorale, di chemio prevenzione alimentare, di disintossicazione da farmaci, in particolare oncologici.
  • Dott. Salvatore Palazzo, Primario oncologo dell’ospedale di Cosenza, già presidente di società scientifiche oncologiche nazionali ed internazionali – direttore del coordinamento della rete oncologica calabrese – direttore della rete calabrese dei tumori rari.

In qualità di neo—direttore non posso non fare riferimenti a cio’ di cui parleremo in questo numero, proseguendo piacevolmente il percorso del “filo rosso”….

scarica-pdf

L’articolo di apertura è a firma di Filippo Jacoponi e di Massimo Salvadei, e richiama un principio fondamentale dell’educazione alimentare dei bambini: fare la spesa, meglio se in compagnia dei figli, è un momento determinante per un corretto stile alimentare.

Segue un caldo invito di Chiara Manzi all’uso moderato dell’olio extra vergine d’oliva, con validissimi consigli pratici sulla “ALTERNATIVA” cottura sottovuoto…

Nel terzo articolo, Ilaria Roncaioli, parlando di cuore, con il cuore, ci richiama tre momenti MAGICI: IL MELOGRANO, IL CIOCCOLATO, LE NOCI… e ci insegna come cucinare questi SUPER FOOD per mantenere le loro proprietà !!!

Poi Elena Afanasyeva: il pericolo vien mangiando, ma soprattutto vien GRIGLIANDO !!! Un decalogo utile, fantastico, facile, funzionale…

Mentre Antonella Cavazza: un avanzato studio sull’organizzazione della cucina, per cuochi, ma soprattutto per i non cuochi!

L’articolo successivo di Fabiana Carella: alla scoperta dei POLIFENOLI e dei colori, possibilmente senza il BIANCO…

Segue Alessandra Piazza su uno dei temi cruciali del momento: GLUTINE SI, GLUTINE NO!?

Chiudiamo con Laura Onorato, in bellezza, anzi in “bontà’”, parlando di MOUSSE AL CIOCCOLATO…che fa BENE!

Buona lettura quindi, e, invitandovi a partecipare in maniera attiva al nuovo percorso di qualità, e ai nuovi programmi, dateci idee, suggerimenti, quesiti, critiche, informazioni, blue zones da esplorare… Grazie !

Il filo rosso continua!

Ercole De Masi